Il suo lavoro

Riproponiamo attraverso questo sito i testi che Angela Pascucci scriveva per il manifesto, perché riteniamo che abbiano una diversa longevità rispetto ai classici articoli di giornale; tutti i pezzi che selezioneremo hanno un valore storico e documentaristico, e alcuni sono ad oggi perfettamente attuali, nonostante gli anni trascorsi dalla loro stesura.

Come una delle tante megalopoli cinesi, anche questo sito è un cantiere, un work in progress, sempre in fieri. Un piccolo cantiere di storia contemporanea. Vi pubblicheremo a cadenza quindicinale due o tre interventi di Angela, scelti in base al tema o al periodo in cui furono composti.

Chi è interessato a questo progetto, può iscriversi alla nostra newsletter e riceverà automaticamente gli aggiornamenti.

Inoltre, tradurremo in inglese i testi che ci paiono più interessanti dal punto di vista storico, giornalistico e sinologico, in modo da renderli accessibili anche ai lettori non italiani.

Negli ultimi anni della sua vita Angela si era attivata per realizzare un blog, o un sito, che archiviasse tutto il suo lavoro, passato e futuro. La malattia non le ha permesso di andare oltre le prime fasi preliminari; ci proviamo noi, ora, convinti dell’assoluto valore della sua visione.

Il team che lavorerà a questo blog è composto da: Gaia Perini (Coordinatore), Federico Picerni (Ricercatore), Vincenzo Naso (Consulente), Giulia Dakli (web manager).

10 o 29?

Aggiornato il: mar 11


Per un misterioso motivo, molti (Facebook compreso/a) sono convinti che oggi cada l’anniversario della nascita di Angela; la mia, la nostra Angeletta.


Posso garantire, carte alla mano, che non è così. La data effettiva è il 29 marzo. ANGELETTA (mi dicono gli esperti dello Zodiaco) è stata sempre rigorosamente coerente con la sua natura di ARIETE. Come sanno bene i componenti del Gruppo di arietini che si è annualmente riunito al Charly’s sauciere (e successivamente in altri ristorantini selezionati) nell’ultima settimana di marzo per un conviviale festeggiamento, al quale nobilmente e generosamente hanno invitato i congiunti stretti, come me e Chiara.


Tornando ai fatti.


Cominciamo quindi, a rettificare, a ricordare; ma anche a fare.


Entro il week end, questo blog darà conto dell’iniziativa che avvieremo tra fine marzo e il 26 aprile. Il ricordo di Angela ha per noi una componente proiettata nel presente e sul futuro: lo intendiamo come dinamico e attivo. A giorni, tutti voi interessati saprete che cosa abbiamo in mente.


Un abbraccio a tutti...


Vincenzo Naso